Solo le detrazioni più alte accedono alla cessione del credito d’imposta: assist per i lavori integrati?

Schermata 2017-10-02 alle 15.05.13di Annalisa Ferrazzi

Avevamo lasciato a prima dell’estate sia il decreto attuativo dell’Agenzia delle Entrate, l’8 giugno scorso, sia il vademecum per l’uso degli incentivi fiscali legati al condominio ad opera dell’Enea.

Siamo rientrati dunque dalle vacanze con le nuove opportunità garantite dalla Finanziaria 2017 ed un mercato in teoria più consapevole che se si vogliono ottenere i maggiori benefici, in termini energetici ma anche fiscali, si devono effettuare interventi di una certa portata con opere sull’involucro superiore al 25% della superficie lorda o che siano finalizzate a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva.

Questo non significa però sempre maggiori esborsi. Soprattutto se alle detrazioni si associa la cessione del credito d’imposta e soprattutto un finanziamento ad hoc che dilazioni in tante rate l’importo dei lavori quanti sono gli anni di recupero in detrazioni del valore investito.

Creditswap.it è la piattaforma creata da Harley&Dikkinson che dà la possibilità di poter cedere o acquistare il credito d’imposta, non più alle sole imprese appaltatrici, come previsto precedentemente, ma anche ad altri soggetti privati.

L’opportunità per i proprietari delle unità immobiliari di un condominio soggetto a riqualificazione di recuperare più della metà dell’investimento in detrazioni è una spinta indiscutibile per assicurarsi la sostenibilità dei lavori, tanto più se questi verranno finanziati.

Ma come si diceva, il gioco vale la candela se si uniscono più interventi con un approccio integrato con cui poter veramente far accedere tutti i condòmini al recupero di oltre la metà dell’importo.

Ad oggi dai dati estrapolati da Harley&Dikkinson sulle pratiche in essere da gennaio 2017 possiamo dire che c’è stato realmente un aumento del 6% del valore relativo alle richieste di finanziamento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso giustificato con l’effettiva realizzazione di più interventi allo stabile. Effetto finanziaria?

Speriamo di sì. Senz’altro la cessione del credito d’imposta può rappresentare un vero e proprio assist per la riqualificazione e per la ripartenza dell’intero Paese, rendendo accessibili le detrazioni a tutti i condòmini e favorendo così la delibera di lavori integrati, relativi alla globalità dell’edificio, prima impensabili.